Trek_3 - Alpbike - Alpi Apuane e dintorni

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trek_3

Itinerari_Trek

Pianza - Foce del Fanaletto - Foce del Pollaro - Foce di Vinca - Foce Luccica - Pianza

Questo itinerario , che in pratica fa il periplo del Monte Sagro , è trek piuttosto lungo e faticoso , con difficoltà non estreme ma in alcuni punti centrali e soprattutto nella risalita alla foce della Faggiola necessita di parecchia attenzione.Una nota personale di chi scrive: molto spesso sia nelle carte topografiche che nelle guide troviamo sentieri segnalati come difficili ma che nella realtà risultano fattibili all'escursionista medio senza problema;viceversa troviamo più spesso sentieri segnalati "NORMALI" ,facili e senza difficoltà o pericoli ,che invece sono molto insidiosi se non pericolosi ,o quantomeno infidi.Il tratto che dalla Foce Luccica risale alla Foce della Faggiola , rientra a mio avviso nel secondo caso.Merita quanto meno una attenzione particolare nel percorrerlo ma comunque va considerato "difficile".Non parliamo poi in caso di pioggia,che lo rende pericoloso a tutti gli effetti....





Il trek,che parte dalla Foce di Pianza,raggiunge i capannelli del Sagro e successivamente aggira la cresta settentrionale del monte attraverso la Foce del Fanaletto.Si scende sino a raggiungere la Foce del Pollaro (vista sul Pizzo d'Uccello e Grondilice);siamo ai margini orientali del catino del sagro,e da qui ,con l'aiuto di un cavo metallico ,raggiungiamo dopo aver attraversato un ghiaione,un bivio; lasciando il n.173 si cammina ora sul n.38 fino a raggiungere la Foce di Vinca.


Da qui , per ripida discesa raggiungiamo il canale dei Vallocchi;sopra di noi , verso le pendici del M.Sagro testimonianze di escavazioni marmifere nelle cave delle Bore del Sagro

Continuiamo la nostra discesa verso la Foce Luccica per un buon sentiero che taglia a mezzacosta il versante est del monte Spallone ,direttamente collegato al Sagro.Lungo il cammino incontriamo ruderi di edifici e tracce di antichi macchinari marmiferi.


Da qui,dopo una una meritata sosta ,dobbiamo affrontare la ultima fatica di questo trek,risalendo il sentiero che ci riporterà in quota giungendo nei pressi della Foce della Faggiola.Il sentiero nella prima parte condivide tratti con una cava attiva, particolare attenzione nell'attraversare tratti alti sui piazzali della stessa.Risaliamo ancora con attenzione perchè sulla nostra sinistra non siamo nel vuoto ma è molto ripido e non è consigliabile scivolare...
Raggingiamo infine la F.della faggiola in corrispondenza di un segnavia (vedi foto) e da qui si scende (più tranquillamente ) verso Pianza , punto start di questo trek...

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu