Archeo_Marmo - Alpbike - Alpi Apuane e dintorni

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archeo_Marmo

Alpi Apuane = Marmo
Un binomio indissolubile,legato all'intrinseca natura di questi monti (come li amiamo definire...)che proprio per l'essere fatti di questa materia hanno subito e subiscono,dove ancora possibile,una trasformazione fisica che ne modifica l'aspetto,fino a volte a farli letteralmente scomparire.Dal lento intercedere dei primi scalpelli sino alle prime cariche esplosive,dall'avvento dei primi automatismi ai devastanti strumenti di estrazione odierni , ai monti apuani sono state inferte , nel corso dei secoli,ferite che sono giunte indelebili sino ai giorni nostri.Queste cicatrici oggi sono testimonianze immobili ma non silenziose di una storia lontana mille anni ma ancora oggi viva e che dovrebbe far riflettere noi uomini di oggi.

In effetti difficilmente riusciremo oggi ad immaginarci e a considerare le Alpi Apuane quello che sono oggi per noi ma anche per il mondo intero ,senza considerarne ed ad apprezzarne,sia discutibile o meno , la storia dell'escavazione.Noi non nascondiamo mai che probabilmente non ci affascinerebbero cosi se non racchiudessero dentro loro i manufatti,i resti di lavorazioni , le opere di vero ingegno umano che pur con tutte le loro problematiche e contraddizioni hanno sempre sfidato ,nel passato più di oggi,le piu semplici ed elementari leggi fisiche.

Per questo restiamo affascinati quando , in luoghi che sarebbero considerati inacessibili persino ai tempi nostri,ci troviamo di fronte a piani inclinati con pendenze talvolta del 100 per cento dove venivano fatti scivolare blocchi strappati alla montagna verso valle;dove troviamo camminamenti letteralmente scolpiti nella viva parete;dove vediamo massicciate assemblate pietra su pietra...; e dove ci commuoviamo quando pensiamo agli uomini che hanno costruito tutto questo,che in questi luoghi sono praticamente nati,hanno lavorato duramente e molto spesso sono morti ...

 

E' proprio grazie alla difficile accessibilità di questi luoghi di estrazione che ancora oggi possiamo confrontarci con queste tracce di archeologia marmifera.
Dove l'uomo è riuscito a portare i moderni strumenti di escavazione ,i resti sono stati letteralmente spazzati via ,insieme alle tonnellate di detriti , marmettola e granulati che vengono prodotti quotidianamente.
E' significativo riflettere sul dato secondo il quale negli ultimi trenta anni si è estratta la quantità di marmi pari a quella estratta nei secoli precedenti.Ma i mezzi di oggi sono tuttavia meno distruttivi di quelli adottati nel passato ,quando si facevano esplodere intere pareti per ricavare marmo con un rapporto di circa 1:10 contro l'1:3 (circa) di oggi,per cui come sempre, la soluzione è , sarebbe , nell'usare bene la testa e le risorse a disposizione senza influenze terze.......................


 

TUTTI I TESTI E LE FOTOGRAFIE NON SONO RIPRODUCIBILI SENZA IL CONSENSO SCRITTO DI ALPBIKE

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu